Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
La Stampa
*
Comunicati
   ANSAMed-FM
Rassegna stampa
Visita la sala stampa
Arab News
* *

LIBRO DEL GIORNO: CAPASSO, ARCHITETTO DEL DIALOGO/ANSA
'NOSTRO MARE NOSTRO' DEL PRESIDENTE FONDAZIONE MEDITERRANEO (ANSA)
ROMA, 4 GIU - MICHELE CAPASSO, 'NOSTRO MARE NOSTRO' (DLIBRI; pp.557).

Un libro per raccontare l'esperienza di 'architetto del dialogo' alla
guida della Fondazione Mediterraneo, ma anche un percorso di vita
privata, in cui si intrecciano emozioni, riflessioni ed esperienze.
E' il libro appena uscito di Capasso, presidente della Fondazione
Mediterraneo di Napoli. L'autore ripercorre la propria esperienza alla
guida della Fondazione, usando come artifizio la descrizione di una
giornata trascorsa in ospedale.
E' un intreccio di memorie e testimonianze in cui si incastrano pagine
del 'Diario di bordo' che l'autore ha pubblicato negli ultimi anni su
quotidiani e periodici dei Paesi euromediterranei.
E' anche il percorso di vita privata dell'autore: ingegnere, pittore,
fotografo, ma sempre piu' architetto di pace e cultura nello scenario
euromediterraneo degli ultimi venti anni.
Il libro narra dunque un'esperienza singolare, in un momento storico e
politico in cui il Mediterraneo assume un'importanza strategica per la
pace e lo sviluppo condiviso. Capasso vuole testimoniare l'importanza
di dare senso alla propria vita e di non arrendersi davanti alle
difficolta': lo fa con una scrittura semplice ed efficace in cui le
storie costituiscono un mix fra racconto e reportage dove tutto e'
rigorosamente vero, come testimoniano documenti e immagini.
Il diario scandisce la giornata in 18 episodi: l'immondizia,
l'ambulanza, il cane, i fratelli di Gaza, il grassone, il funerale, il
bisturi, gli infermieri, il sondino, il parcheggiatore, l'elicottero,
la carezza, il clandestino, l'archivio, la protesi, l'avvocato,
l'arcobaleno, l'ultimo bacio.
Il senso della narrazione e' di mettere in evidenza, nella societa'
globale, l'antico sapere che nel Mediterraneo l'essere umano ha saputo
sviluppare, nel legame con la terra e il mare, affrontando le
avversita' senza perdere la fiducia.

***
***
***
*

____________________________________________________

Copyright Fondazione Mediterraneo © 2018. Tutti i diritti riservati.
Cod. Fiscale 94139240637

 

*