Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
La Stampa
*
Comunicati
   ANSAMed-FM
Rassegna stampa
Visita la sala stampa
Arab News
* *

ITALIA: DA DOMANI A ROMA DONNE ARTISTE DEL MONDO ISLAMICO
(ANSAMED) - NAPOLI, 7 MAR - Dopo il successo riscontrato a Napoli, nel corso di Galassia Gutenberg (25/28-2-05), dove è stata apprezzata dai 70.000 visitatori della fiera del libro, si inaugura domani a Roma - alle ore 12 nella Sala alla Resistenza degli Internati del Complesso del Vittoriano - la mostra 'Stracciando i veli: donne artiste dal mondo islamico'. Settantuno opere di pittura, collage e fotografia di 52 artiste donne provenienti da 21 Paesi islamici, che fanno parte della collezione permanente della Royal Society of Fine Arts di Amman, sede della Fondazione Laboratorio Mediterraneo - Maison de la Mediterranee. Di generazioni e paesi diversi, le 52 artiste adoperano i mezzi di più vari espressione nel panorama della pittura contemporanea. La Fondazione Laboratorio Mediterraneo attraverso la propria rete di istituzioni ed in collaborazione con l'agenzia di stampa Ansamed, ha organizzato varie tappe della mostra per celebrare il '2005 - Anno del Mediterraneo' e il Decennale del Partenariato Euro-mediterraneo. La mostra di Roma, realizzata in collaborazione con il Comune e 'Comunicare Organizzando', assume un significato particolare per la coincidenza con la Giornata della Donna. "Un'occasione importante di sostegno alla denuncia degli abusi e delle violenze che ancora oggi si perpetrano", scrive nel Catalogo la Fondazione Laboratorio Mediterraneo "una denuncia ferma che le donne artiste devono portare avanti con coraggio attraverso la loro creatività". Saranno presenti alla cerimonia inaugurale il presidente della Fondazione Capasso, il Segretario Generale della Maison de la MEditerranEe Walter Schwimmer, S.A.R. Wijdan Ali, artista e presidente della Royal Society of Fine Arts, Aliki Moschis, presidente di Femme Art Mediterranee, Claudio Azzolini, vicepresidente del Consiglio d'Europa e membro della Fondazione, Giulio Pecora, responsabile esteri dell'Ansa. Dopo Roma, la Fondazione Laboratorio Mediterraneo trasferirà la mostra a Strasburgo (Consiglio d'Europa) e Barcellona.(ANSAMED).
COM-KTY 07/03/2005 12:10

 

ITALY: AS OF TOMORROW IN ROME, WOMEN ARTISTS IN MUSLIM WORLD
(ANSAMED) - NAPOLI, 7 MAR - After a successful edition of the Galassia Gutenberg in Naples (on February 25-28), with 70,000 visitors recorded at the book fair, the show 'Tearing up veils: women artists in the Muslim world' will open tomorrow in Rome at 12 p.m. in the Sala alla Resistenza degli Internati at the Vittoriano. Seventy one paintings, collages and photos by 52 women artists from 21 Muslim countries will be on display at the show, part of a permanent collection of the Royal Society of Fine Arts in Amman, where the Mediterranean Laboratory Foundation - Maison de la Mediterranee is based. The Mediterranean Laboratory Foundation, through its network of institutions and cooperation with the Ansamed news agency, has organized several phases of the show to celebrate '2005 - Mediterranean Year' and the tenth anniversary of the Euro-Mediterranean Partnership. The exhibit in Rome, set up with the city and 'Comunicare Organizzando', will have particular significance as it coincides with celebrations of International Women's Day. "It is an important occasion to support reports against abuses and violence that still exist today", said the Catalogue of the Mediterranean Laboratory Foundation, "in a firm condemnation which women artists need to push forward with courage through their creativity". At the inauguration will be present the president of the Foundation Michele Capasso, the secretary general of the Maison de la Mediterranee Walter Schwimmer, S.A.R. Wijdan Ali, artist and chairman of the Royal Society of Fine Arts, Aliki Moschis, president of Femme Art Mediterranee, Claudio Azzolini, vice president of the Council of Europe and member of the Foundation and Giulio Pecora, the managing editor of Ansàs foreign desk. After Rome, the Mediterranean Laboratory Foundation will move the show to Strasbourg (Council of Europe) and Barcelona.
(ANSAMED). KUB 07/03/2005 14:42

***
***
***
*

____________________________________________________

Copyright Fondazione Mediterraneo © 2018. Tutti i diritti riservati.
Cod. Fiscale 94139240637

 

*