Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
La Stampa
*
Comunicati
   ANSAMed-FM
Rassegna stampa
Visita la sala stampa
Arab News
* *

PAPA: I GRANDI DEL MEDITERRANEO A ROMA PER I FUNERALI

(ANSAmed) - ROMA, 8 APR - Molti i leader dei paesi del Mediterraneo presenti oggi a Roma tra i 200 grandi del mondo che hanno preso parte ai funerali di Papa Giovanni Paolo II: dal Medioriente al Portogallo, sono arrivati esponenti di paesi musulmani e cattolici, per un giorno vicini di sedia senza badare a differenze politiche e religiose. Dalla Siria, dove il Papa si era recato nel 2001 per visitare per la prima volta una moschea, è arrivato il presidente Bashar al-Assad, atterrato in mattinata in compagnia della giovane moglie Assma. Dalla Repubblica islamica iraniana è giunto a Roma il presidente Mohammad Khatami, che ha preso posto non lontano dall'americano George Bush. Per onorare il Papa che nel 2000 si recò in Israele e visitò Gerusalemme, città santa per ebrei e cristiani, erano presenti sia il presidente israeliano Moshe Katsav, sia il premier dell'Anp Abu Ala. Teste coronate sono giunte dalla Giordania, il re Abdallah e la moglie Ranja, mentre dal Libano é arrivata una nutrita delegazione guidata dal presidente Emile Lahoud. A rappresentare il Medioriente, leader giunti anche dai paesi del Golfo persico: dagli Emirati Arabi Uniti, che hanno mandato il ministro della cultura Sheikh Abdullah bin Zayed al-Nahayan, fino al Kuwait, rappresentato dal consigliere personale del principe, Sheikh Jaber al-Abdulla al-Jaber al-Sabah, e al Qatar con il principe ereditario e vice emiro Sheikh Tamim bin Hamad bin Khalifa al-Thani. E se dalla sponda sud del Mediterraneo sono arrivati il presidente algerino Abdelaziz Bouteflika, e il ministro della cultura egiziano Hosni Faruk, della sponda nord erano presidenti il portoghese Jorge Sampaio, il primo ministro spagnolo José Luis Zapatero insieme a re Juan Carlos e alla regina Sofia, e il presidente francese Jacques Chirac con la moglie Bernadette. Dalla Turchia, stato laico a maggioranza musulmana, è arrivato il primo ministro Recep Tayyp Erdogan. Presenti infine rappresentanti della Grecia, di Cipro e delle varie repubbliche dell'ex Jugoslavia, compresa la Croazia cattolica, eccezione in una terra a maggioranza musulmana e ortodossa, con il suo presidente Stipe Mesic. (ANSAmed). Y2N
08/04/2005 14:29

 

***
***
***
*

____________________________________________________

Copyright Fondazione Mediterraneo © 2018. Tutti i diritti riservati.
Cod. Fiscale 94139240637

 

*