Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
La Stampa
*
Comunicati
   ANSAMed-FM
Rassegna stampa
Visita la sala stampa
Arab News
* *

IRAQ:ITALIANE RAPITE; APPELLO RETE ITALIA FONDAZIONE EUROMED
CHIESTA LIBERAZIONE IMMEDIATA PER TUTTI RAPITI


(ANSAMED) - ROMA, 8 SET - Un appello per la liberazione immediata degli italiani e degli stranieri rapiti in Iraq e' stato lanciato oggi dai partecipanti alla rete italiana della Fondazione Euromediterranea per il dialogo tra le culture e le civilta' costituitasi oggi a Roma.
In occasione della riunione svoltasi alla Farnesina, numerosi partecipanti, in rappresentanza delle regioni, dei ministeri e di istituzioni pubbliche e private, hanno voluto lanciare un
appello, all'indomani del sequestro delle due rappresentanti italiane dell'organizzazione ''Un ponte per...'' affinche' tutti gli italiani, gli stranieri e gli iracheni rapiti vengano rilasciati subito per poter tornare a dedicarsi alle loro attivita' in favore della pacificazione e della stabilizzazione dell'Iraq.
A farsi portavoce di questo appello e' stato il direttore generale della Farnesina per i paesi del Mediterraneo e del Medio Oriente Riccardo Sessa il quale, nel concludere i lavori
della rete italiana della Fondazione Euromed, ha lanciato questo appello pubblico destinato anche a sostenere e far sentire ai familiari dei rapiti l'appoggio di tutte le istituzioni presenti
all'incontro.

IRAQ: ITALIAN HOSTAGES; 'A BARBARIAN ACTION', SESSA
ITALIAN NETWORK OF EUROMED FOUNDATION CALLS FOR RELEASE

(ANSAMED) - ROME, SEPTEMBER 8 - An appeal for the immediate release of four aid workers, including two Italian women
kidnapped yesterday in the Iraqi capital of Baghdad, was launched today in Rome during the presentation of the Italian network of the Euro-Mediterranean Foundation for dialogue among different cultures.
''The kidnapping of Simona Torretta and Simona Pari (the two Italian aid workers) is a barbarian and disgraceful action'', said Riccardo Sessa, Director General for the Mediterranean and Middle East, whose appeal was also meant to underline the support of all Italian institutions present at the meeting for the families of the abducted aid workers.
The participants at the meeting urged for the immediate release of the two Italian women ''in order for them to return to their work dedicated to peace and stability in Iraq'', it was said.


***
***
***
*

____________________________________________________

Copyright Fondazione Mediterraneo © 2018. Tutti i diritti riservati.
Cod. Fiscale 94139240637

 

*