Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
La Stampa
*
Comunicati
   ANSAMed-FM
Rassegna stampa
Visita la sala stampa
Arab News
* *

EUROMED: ITALIA FA QUADRATO PER DIALOGO TRA CULTURE
ALLA FARNESINA COSTITUITA RETE ITALIANA FONDAZIONE LINDH


(ANSAMED) - ROMA, 8 SET - L'Italia fa quadrato per favorire lo sviluppo di un dialogo tra le diverse culture dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Dopo i tragici fatti iracheni e in un momento di particolare recrudescenza della violenza terroristica in tutto il mondo, e' stata costituita oggi al Ministero degli Esteri la rete italiana della Fondazione euro-mediterranea per il dialogo tra le culture 'Anna Lindh'.
Il progetto fortemente voluto e sostenuto dall'Italia, rappresenta la concretizzazione del processo di Barcellona avviato nel 1995 per favorire l'integrazione tra i paesi delle
due sponde del Mediterraneo.
A presiedere la riunione che ha istituito la rete italiana della Fondazione Lindh e' stato il direttore generale della Farnesina per i paesi del Mediterraneo e del Medio Oriente,
Riccardo Sessa, il quale ha sottolineato come il dialogo tra diverse culture nel rispetto reciproco delle singole diversita' puo' e deve rappresentare uno strumento per combattere la violenza e riportare la pace.
Dopo aver ricordato l'azione ''barbara ed inqualificabile'' che ha colpito ieri le due operatrici di pace a Baghdad, Sessa ha sottolineato come l'iniziativa cominciata oggi assuma un particolare valore poiche' ''in questi tempi lacerati dalla violenza - ha aggiunto l'alto funzionario della Farnesina - la cultura e' l'unica via per portare avanti il dialogo, la
conoscenza reciproca e riportare la pace''.
Per Sessa la lotta al fondamentalismo terroristico, che nulla ha a che fare con l'Islam, e le risposte che l'Occidente e' chiamato a dare alla sfida della democratizzazione sono i due
punti cardine intorno ai quali deve ruotare l'attivita' della Fondazione per il dialogo euro-mediterraneo. In particolare Sessa ha sottolineato come sia oggi ancora piu' ''importante ed
urgente'' elaborare una linea italiana per il dialogo tra le culture da proporre come modello anche agli altri partner.
La rete italiana della Fondazione Lindh nei prossimi 3 anni svolgera' anche il ruolo di capofila delle reti dei paesi dell'Unione Europea su cui si basa la struttura operativa della
stessa Fondazione che ha il suo quartier generale ad Alessandria d'Egitto. Alla rete italiana sono state chiamate a partecipare tutte le istituzioni pubbliche e private interessate alle
problematiche euro-mediterraneee a cominciare dai ministeri, dalle regioni e anche da vari enti. Alla rete partecipa anche l'Agenzia Ansa con l'iniziativa Ansamed che in occasione della riunione odierna e' stata rappresentata dal presidente Boris Biancheri e dal direttore Pierluigi Magnaschi.
Il programma operativo della rete italiana e' stato presentato da Michele Capasso, presidente della Fondazione Laboratorio Mediterraneo, e capofila della rete italiana della
Fondazione Euromed Anna Lindh. Capasso ha ripercorso le tappe che hanno portato alla nascita della Fondazione ed ha sottolineato come l'Italia sia stata chiamata a svolgere un ruolo di primo piano nel lavoro di questa nuova istituzione. ''Siamo in un momento di emergenza e c'e' bisogno di interventi di emergenza'', ha detto Capasso nel sollecitare la
definizione di iniziative concrete che favoriscano il dialogo culturale tra i paesi del Mediterraneo. I primi passi operativi della rete italiana saranno la creazione di una banca dati su tutti gli organismi interessati e coinvolti nelle tematiche euro-mediterranee, la creazione di un sito Internet, l'organizzazione di avvenimenti culturali, la pubblicazione di
studi di settore, la promozione del turismo culturale e altre iniziative che saranno presto messe a punto.


EUROMED: ITALY COMMITS TO DIALOGUE AMONG CULTURES
ITALIAN NETWORK OF LINDH FOUNDATION LAUNCHED


(ANSAMED) - ROME, SEPTEMBER 8 - Italy strengthens its commitment to facilitating dialogue among different cultures of the Mediterranean countries by establishing the Italian network of the ''Anna Lindh'' Euro-Mediterranean Foundation for inter-cultural dialogue.
The project, strongly supported by Italy, was launched today during a meeting at the Ministry of Foreign Affairs, chaired by the Director General for the Mediterranean and Middle East, Riccardo Sessa, with the participation of public and private institutions engaged in activities of interest to the Euro-Mediterranean area. The meeting was also attended by Boris Biancheri and Pierluigi Magnaschi, president and editor in chief of Ansa news agency which contributes to the Italian network with the initiative of Ansamed, the Mediterranean news agency. ''Culture is the only way to dialogue, to mutual knowledge
and to bring peace back'', said Sessa who also underlined the importance of the initiative in a very crucial moment considering the Iraq crisis and the recent kidnapping of two
Italian aid workers. According to Sessa, the work of the Euro-Mediterranean Foundation must focus on the fight against terroristic fundamentalism - which has nothing to do with Islam - and the Western world's response to the challenge of democratization.
''It is now important to develop an Italian line for the dialogue among different cultures which should become a model for other partners'', Sessa added.
In the next three years, the Italian network of the Lindh Foundation will also head the other European networks on which the operating structure of the Foundation is based. The projects of the network includes the creation of a database covering all the institutions engaged in Euro-Mediterranean issues, the launch of a website along with the organization of cultural events and the promotion of cultural tourism.
The operating programme of the Italian network was presented at the meeting by Michele Capasso, president of the ''Fondazione Laboratorio Mediterraneo''.

 


 



.




 

***
***
***
*

____________________________________________________

Copyright Fondazione Mediterraneo © 2018. Tutti i diritti riservati.
Cod. Fiscale 94139240637

 

*