Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
La Stampa
*
Comunicati
   ANSAMed-FM
Rassegna stampa
Visita la sala stampa
Arab News
* *

CINEMA: AL NAPOLIFILMFESTIVAL IL CASTELLITTO FRANCESE

(ANSAmed) - NAPOLI, 9 GIU - Sergio Castellitto, in versione francese, incontra il pubblico del Napolifilmfestival: Si chiama infatti 'Castellitto'' l'appuntamento con l'attore, al quale la rassegna cinematografica napoletana dedica la visione dei suoi film usciti in Francia. "Mi piace ritrovarmi a Napoli - ha detto Castellitto - Lo stare qua mi riporta indietro nel tempo. Ho tanti ricordi di lavoro e non legati alla città. Nell'81, per esempio, mi trovai sul set de film 'O Carcerato' dove avrei dovuto dire una sola battuta di appoggio a Mario Merola, ma quando toccò a me la dimenticai". Tra i ricordi napoletani di Castellitto anche un programma Rai con Enzo Muzzi, un incontro con Gaber, l'Hotel Paura in Costiera amalfitana. "Il mio rapporto con la Francia è diretto - ha spiegato l'attore - Non venivo chiamato in quanto attore italiano, ma perché ero Sergio Castellitto. Tra i primi lavori francesi ho girato una serie tv di quattro puntate, dove vestivo i panni del portaborse di Alain Delon. La fiction si chiamava "I pianoforti di Berlino" tradotto per l'Italia in 'Cinema'". "Quando lavoro per la televisione - ha proseguito - nell'interpretare un personaggio mi affido all'intelligenza delle emozioni. Per esempio nel film 'Coppi' per me era importante essere credibile nel gesto che lo rese un mito, la sua pedalata". Tra i suoi prossimi progetti girare un film come regista, "ma è tutto ancora ad uno stato embrionale". (ANSAmed). COM 09/06/2006 12:14

***
***
***
*

____________________________________________________

Copyright Fondazione Mediterraneo © 2018. Tutti i diritti riservati.
Cod. Fiscale 94139240637

 

*