Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
La Stampa
*
Comunicati
   ANSAMed-FM
Rassegna stampa
Visita la sala stampa
Arab News
* *

MUSICA PER LA PACE, IL CONCERTO EUROMEDITERRANEO AL S.CARLO
(ANSAmed) - NAPOLI, 10 GIU - Il 2010 è l'Anno Internazionale per il
ravvicinamento delle culturé, così designato dalle Nazioni Unite, e la
Fondazione Mediterraneo torna a promuovere il 'Concerto Euromediterraneo
per il dialogo tra le Culture - Nostro Mare Nostro'. Un evento che sarà ospitato
quest'anno dal teatro San Carlo, il 13 giugno, alle 19. E' l'undicesima edizione,
dopo il successo delle precedenti, che ha portato oltre 500.000 persone in
diverse città del mondo, da Otranto, Cairo, Napoli, Roma, Cosenza,
Lussemburgo, Barcellona, Algeri e Gaeta, il Concerto ritorna oggi a Napoli nella
cornice unica del Teatro di San Carlo, grazie al protocollo d'intesa Maison de la
Paix-Casa Universale delle Culture (MdP). Un evento che riunisce artisti
provenienti da diversi Paesi euromediterranei. Napoli è il 'luogo-simbolo' in cui
le diverse identità e culture del Mediterraneo possono incontrarsi nel Totem
della Pace, opera dello scultore Mario Molinari, riconosciuto a livello mondiale
come il simbolo della pace e premio di questa edizione. In occasione del Premio
Mediterraneo importanti volti impegnati per la Pace e premiati: S.B. Mons.
Fouad Twal, Angela Merkel, André Azoulay, Carl Bildt, Wijdan Al-Hashemi,
Mario Molinari, Maurizio Valenzi, Carlo Giovanardi, Abdelmaksoud Rachdi,
Alvaro Siza, Baltasar Porcel, El Pais, Al-Jazeera, La Vanguardia, Unione degli
Industriali di Napoli, Lady Yvonne Cochrane Sursock, Beatrice di Borbone delle
Due Sicilie, Sergio Piazzi, Mons. Giuseppe Rocco Favale. L'evento ha il
patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Servizio Civile Nazionale,
Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Assemblea Parlamentare del
Mediterraneo, Lega degli Stati Arabi, Fondazione Euromediterranea 'Anna
Lindh' per il Dialogo tra le Culture, Organizzazione Internazionale per le
Migrazioni, Piattaforma Ong Euromed, Unione dei Giovani Euromaghrebini,
Maison des Alliances, Maison de la Mediterranee, Gruppo Il Denaro, agenzie di
stampa Ansa e Ansamed, Unione degli Industriali di Napoli, Fondazione Italiani
nel Mondo, associazione Oltre il Chiostro onlus, Ambasciate in Italia di Albania,
Austria, Bosnia, Giordania, Marocco, Polonia e Romania. "Un premio prestigioso
- spiega Michele Capasso, presidente della Fondazione Mediterraneo - istituito
nel 1996 dalla Fondazione Mediterraneo, il Premio Mediterraneo è oggi tra i più
autorevoli riconoscimenti a livello mondiale. Suddiviso in 19 sezioni, il premio
vuole essere una testimonianza dell'impegno e del contributo che personalità
del mondo religioso, politico, culturale e artistico hanno dato per la diffusione
dei valori di pace e nella valorizzazione delle differenze culturali nell'area del
Grande Mediterraneo. (ANSAmed). 2010-06-10 12:35

MUSIC FOR PEACE, EURO-MEDITERRANEAN CONCERT AT S.CARLO
(ANSAmed) - NAPLES, JUNE 10 - The year 2010 is the International Year for
Rapprochement of Cultures, as designated by the United Nations, and the
Fondazione Mediterraneo is once again promoting the "Euro-Mediterranean
Concert for Inter-Cultural Dialogue- Nostro Mare Nostrò. It is an event which
this year will be held in the San Carlo Theatre on June 13 at 7 PM. In its
eleventh edition, following the success of previous ones which brought in over
500,000 people to different cities around the world, from Otranto, Cairo,
Naples, Rome, Cosenza, Luxembourg, Barcelona, Algiers and Gaeta, the
concert has made its way back to Naples in the san Carlo Theatre thanks to the
Maison de la Paix-Casa Universale delle Culture (MdP) Protocol of
Understanding. It is an event which unites artists from several Euro-
Mediterranean countries. Naples is the "symbolic-home" in which different
Mediterranean cultures and identities can come together in the Peace Totem, a
work by the sculptor Mario Molinari, recognised at a world level as a symbol of
peace and award of this edition. As part of the Mediterranean Award, important
figures working for peace and recipients of awards will be seen: S.B. Mons.
Fouad Twal, Angela Merkel, André Azoulay, Carl Bildt, Wijdan Al-Hashemi,
Mario Molinari, Maurizio Valenzi, Carlo Giovanardi, Abdelmaksoud Rachdi,
Alvaro Siza, Baltasar Porcel, El Pais, Al-Jazeera, La Vanguardia, Unione degli
Industriali di Napoli, Lady Yvonne Cochrane Sursock, Beatrice di Borbone delle
Due Sicilie, Sergio Piazzi, Mons. Giuseppe Rocco Favale. The event is sponsored
by the Presidenct's office of the Council of Ministers - National Civil Service, the
Culture Ministry, the parliamentary Assembly of the Mediterranean, the Arab
League, the Euro-Mediterranena Foudnation Anna Lindh for Dialogue between
Cultures, the International Migrations Organisation, the Euromed NGO
Platform, the Union of Young Euro-North Africans, the Maison de Alliances, the
Maison de la Mediterranee, the Il Denaro group, the press agencies ANSA and
ANSAmed, the Naples Industrialists Union, Italians in the World, the non-profit
organisation Oltre il Chiostro, and the Italian embassies in Albania, Austria,
Bosnia, Jordan, Morocco, Poland and Romania. "It is a prestigious award," said
Michele Capasso, chairman of the Fondazione Mediterraneo. "Set up in 1996 by
the Fondazione Mediterraneo, the Mediterranean Award is today among the
most prestigious awards at the world level. Divided into 19 sections, the award
is meant to testify to the commitment and contribution that figures in the
religious, political, cultural and artistic spheres have given for the spread of
peace and the valorisation of cultural differences in the area of the Greater
Mediterranean. (ANSAmed). 2010-06-10 14:41

***
***
***
*

____________________________________________________

Copyright Fondazione Mediterraneo © 2018. Tutti i diritti riservati.
Cod. Fiscale 94139240637

 

*