Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
La Stampa
*
Comunicati
   ANSAMed-FM
Rassegna stampa
Visita la sala stampa
Arab News
* *

PREMIO EUROMED 2007: RODI KRATSA TSAGAROPOULOU E JAN WILLEMS
(ANSAmed)- NAPOLI, 10 SET - La greca Rodi Kratsa Tsagaropoulou, primo Vice presidente del Parlamento europeo e membro della commissione euro-parlamentare per i diritti delle donne, vince ex equo con l'olandese Jan Willems, direttore artistico del Theater Day Productions di Gaza, la seconda edizione del Premio Euro-Med 2007 per il dialogo tra le culture. Il riconoscimento di quest'anno, che si articola intorno ad un preciso filo conduttore: 'Donne e uomini mano nella mano per l'uguaglianza dei generì, sarà consegnato nel corso di una cerimonia ad hoc organizzata prossimamente dalla Fondazione Laboratorio Mediterraneo di Napoli, capofila delle 37 reti nazionali dell'Alf (Anna Lindh Foundation), l'associazione che dal 2005 opera in Europa e nei paesi dell'area mediterranea. " Ancora una volta - spiega ad ANSAmed il presidente della Fondazione Michele Capasso - agiamo in linea con la promozione e il dialogo reciproco. Ecco perché il premio è un'ulteriore testimonianza dell'azione di chi dà voce alla questione, mai completamente risolta, della disparità tra uomini e donne". E questo nell'anno dedicato alle pari opportunità. Sul fronte della promozione e dell'impegno nella lotta per l'uguaglianza una ' menzione speciale ' sarà attribuita anche alla scrittrice algerina Wassyla Tamzali, alla ricercatrice e docente di sociologia all'Università di Tel Aviv Hanna Herzog e alla direttrice e fondatrice del giordano ' Arab Women Media Center ' Mahassen El Eman. Dal 1997 la Fondazione Mediteraneo, attraverso le sezioni Pace, Cultura, Arte, Diplomazia, Istituzioni, Informazione e Architettura, dà vita al Premio Mediterraneo: il riconoscimento assegnato nel corso degli anni a personalità del mondo politico, culturale o artistico, che con le loro azioni hanno avviato un processo di dialogo e cooperazione nell'area dei paesi bagnati dal mare comune. Tra le numerose donne premiate nel corso degli anni per l'attività svolta nei diversi ambiti sociali, vanno ricordate: l'israeliana Leah Rabin per il Premio Mediterraneo di Pace 2001, l'egiziana Suzanne Mubarak per la Cultura 2005, la regina Rania di Giordania, per la solidarietà sociale 2007, e l'iraniana Shirin Ebadi per la Pace 2007. (ANSAmed). 2007-09-10 16:23

***
***
***
*

____________________________________________________

Copyright Fondazione Mediterraneo © 2018. Tutti i diritti riservati.
Cod. Fiscale 94139240637

 

*