Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
La Stampa
*
Comunicati
   ANSAMed-FM
Rassegna stampa
Visita la sala stampa
Arab News
* *

AMBIENTE: MED; CAPASSO, PER ENERGIA DIALOGO TRA POPOLI

(ANSAmed) - NAPOLI, 15 FEB - "I Paesi che detengono la più grossa fetta del mercato energetico mondiale sono proprio i Paesi che affacciano sul Mediterraneo: esiste un intreccio sempre più forte tra Paesi europei e mediterranei sul tema energetico". Lo ha detto Michele Capasso, presidente della Fondazione Laboratorio Mediterraneo, nel corso della presentazione della IV edizione della rassegna 'Teknaenergy' in programma alla Mostra d'Oltremare, dal 23 al 25 febbraio prossimi con il patrocinio, tra gli altri, di Confindustria Campania, Regione Campania, ANSAmed e Legambiente. "Fino ad oggi - ha spiegato il presidente - si è parlato solo di contrapposizione tra Occidente e Islam dimenticando un terzo elemento, la globalizzazione, dalla quale i Paesi islamici sono stati finora tenuti fuori. Ma se non si democratizza la globalizzazione si rischia che questa snaturi la democrazia". "Se s'ignora che c'é un colosso in grado di comprare tutto, anche i barili di petrolio a 50 euro l'oncia, come potrebbe fare la Cina, - ha sottolineato Capasso - si rischia di ignorare che senza un rapporto equo con gli altri Paesi della sponda sud del mondo l'Europa si avvia ad un inevitabile impoverimento. La Fondazione ha anche questo scopo: aiutare i colloqui tra popoli e civiltà anche, e sempre di più, su temi delicati come l'energia. Infatti - ha concluso - le fonti di energia oggi sono proprio lì dove si sono addensati i problemi maggiori a livello internazionale". (ANSAmed). KVR
15/02/2006 18:12

 

***
***
***
*

____________________________________________________

Copyright Fondazione Mediterraneo © 2018. Tutti i diritti riservati.
Cod. Fiscale 94139240637

 

*