Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
*
La Stampa
*
Comunicati
   ANSAMed-FM
Rassegna stampa
Visita la sala stampa
Arab News
* *

GALASSIA GUTENBERG: IL PORTOGALLO, TRA OCEANO E MEDITERRANEO

(ANSAMED) - NAPOLI, 26 FEB - "Il Portogallo ha un'identità profondamente mediterranea che lo distingue dai Paesi dell'Europa centrale e settentrionale". E' il pensiero dello scrittore portoghese Pedro Rosa Mendes che ha spiegato ad Ansamed "il paradosso di essere portoghesi". "Il dominio degli arabi, l'impero romano, il cristianesimo fanno del Portogallo un paese originariamente mediterraneo - ha detto lo scrittore a margine della presentazione del suo ultimo libro 'Baia dos tigres' che si è svolta oggi alla Mostra d'Oltremare di Napoli nell'ambito della sedicesima edizione di Galassia Gutenberg, la fiera del libro quest'anno dedicata al Mediterraneo. "Nonostante questa forte identità culturale mediterranea - continua lo scrittore - la collocazione geografica e la strategia poltica degli ultimi cinque secoli hanno fatto sì che il Portogallo si orientasse verso l'Oceano Atlantico". Ed è qui che giace quella che Mendes definisce la "schizofrenia dei portoghesi". "Da una parte - dice - c'é il Mediterraneo, materno, accogliente, femminile. Dall'altra c'é l'Atlantico, immenso, spaventoso, maschile". Ma anche metafora di libertà assoluta e piena. Nel libro 'Atlantico', infatti, ambientato durante la seconda guerra mondiale, Mendes descrive Lisbona, affacciata sull'Oceano atlantico, come la città della libertà, la città della fuga verso l'America. "In molti scrittori portoghesi fino a Fernando Pessoa - continua - il mare è vissuto in modo contradditorio, da una parte ci appartiene, dall'altra ci respinge". Una contraddizione che forse trova un senso e risoluzione nel rapporto con l'altra faccia del mare, il Mediterraneo. "Il Portogallo ha ritrovato la sua identità originaria nel momento in cui si è sgretolato il suo impero coloniale - conclude Mendes - Solo allora, il Portogallo ha scoperto di essere un paese europeo, sud europeo, mediterraneo". (ANSAMED). KTY
26/02/2005 20:33

 

***
***
***
*

____________________________________________________

Copyright Fondazione Mediterraneo © 2018. Tutti i diritti riservati.
Cod. Fiscale 94139240637

 

*