Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*

La Rete

*
*
*

Le Sedi

*
*
*

Le Attività Svolte

*
*
*

La Maison de la Méditerranée

*
*
*
Le Attività
*
In programma
Svolte per Anno
   1994 - 2010
Svolte per Aree
   tematiche
Elenco generale
Attività delle Sedi
Pubblicazioni
 
* *
Fondazione Mediterraneo - Conumicato stampa COMUNICATO STAMPA
10 giugno 2004


Venerdì 11 giugno 2004, ore 18.00
Maison de la Méditerranée, via Depretis 130 - Napoli
Sala Vesuvio


Workshop internazionale
Le ambiguità e i limiti del dialogo interculturale:
la risposta delle donne

Wassyla Tamzali


Venerdì 11 giugno alle ore 18.00 presso la sala Vesuvio della Maison de la Méditerranée, si svolgerà un dibattito a più voci sul tema “Le ambiguità e i limiti del dialogo interculturale: la risposta delle donne”, che rientra nella serie degli International Workshop “Euromediterranean Dialogue International Challenges” che la Fondazione Laboratorio Mediterraneo ha realizzato al fine di contribuire alla promozione del dialogo euromediterraneo tra culture e civilizzazioni.

Interverranno: Wassyla Tamzali, Presidente del Forum Algerien des Femmes de la Méditerranée, membro del Bureau du Collectif Maghreb-Egualité, ex direttrice Unesco, responsabile Droits des femmes; prof.ssa Caterina Arcidiacono, docente di Psicologia di Comunità presso l’Università di Napoli Federico II e vicepresidente Fondazione Laboratorio Mediterraneo; la storica Laura Guidi e la giornalista Letizia Paolozzi.

Wassyla Tamzali è firmataria del manifesto della Società Civile Francese di Cultura Musulmana pubblicato su Liberation, un testo coraggioso che si schiera contro antisemitismo, islamofobia e misoginia e a favore della libertà di coscienza. “Noi donne e uomini di cultura musulmana – credenti, agnostici, atei – denunciamo con la massima energia le dichiarazioni e gli atti di antisemitismo, islamofobia e misoginia.
L’incontro vuole dare voce alla testimonianza di una donna della Riva Sud impegnata politicamente per i diritti delle donne.

Torna indietro
***
***
***
* *