Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*

La Rete

*
*
*

Le Sedi

*
*
*

Le Attività Svolte

*
*
*

La Maison de la Méditerranée

*
*
*
Le Attività
*
In programma
Svolte per Anno
   1994 - 2010
Svolte per Aree
   tematiche
Elenco generale
Attività delle Sedi
Pubblicazioni
 
* *
MED: NO AD UN ISLAM STEREOTIPATO, CONVEGNO A NAPOLI
DONNE E MEDIA PER PORTARE AVANTI I VALORI DELLA DEMOCRAZIA


(ANSAMED) - NAPOLI, 25 OTT - Un Islam che rinasce, attraverso
i media e le donne, che pero“ non sia stereotipato e di
conseguenza associato all“estremismo. Se ne e“ discusso oggi
pomeriggio durante il convegno dal titolo ““L“Islam tra
tradizione e modernita“: il ruolo delle donne e dei media““,
organizzato dalla Fondazione Laboratorio Mediterraneo di Napoli.
Un convegno che ha visto la partecipazione tra gli altri
della scrittrice marocchina Bouchra Boulouiz, esperta di media e
di Ismail Alaoui, direttore del quotidiano del Marocco “Al
Bayane“. Proprio il loro Paese ha attivato una serie di riforme
a partire dal Codice di famiglia che oggi concede molti diritti
alle donne, dopo una lotta lunga 40 anni. Ma, sostengono, ci
sono ancora troppe differenze fra Occidente e Islam per quanto
riguarda lo sviluppo tecnologico relativo ai mass-media.
““Da una parte abbiamo un Occidente super computerizzato e
dall“altro un Islam che e“ ancora a un livello di
pre-comunicazioni dove solo la radio e la tv riescono ad avere
un impatto immediato rispetto alla carta stampata““, ha detto la
scrittrice Boulouiz. E ha aggiunto: ““Nell“ambito dell“Islam la
rivoluzione tecnologica non ha potuto svolgere un ruolo
catalizzatore per la mancanza di un movimento culturale
intrinseco alla sua rinascita. E dunque oggi siamo a una visione
dualistica del mondo: da un lato la democrazia e la
comunicazione, dall“altra la mancanza di un dialogo che ci fa
precipitare in un tunnel““.
Per il direttore del quotidiano “Al Bayane“, la riforma del
codice di famiglia ha consentito un grosso passo in avanti nella
difesa dei diritti delle donne. ““Solo loro possono far avanzare
la societa“ civile perche“ riescono a dare un impulso
all“evoluzione nella difesa dei dritti umani. La modernita“
dell“Islam di cui si parla oggi consiste in uno sforzo interno e
le donne possono farci progredire ancora di piu“ nei valori
della democrazia soprattutto dopo le battaglie affrontate““.
(ANSAMED).


MED: “NO“ TO A STEREOTYPED ISLAM, CONFERENCE IN NAPLES
WOMEN AND MEDIA TO SUPPORT THE VALUES OF DEMOCRACY


(ANSAMED) - NAPLES, OCTOBER 27 - An Islam that resurges,
through women and media, but not to be stereotyped and related
to extremism. The issue was discussed during a conference
entitled ““Islam between tradition and modernity: the role of
women and media““, organized by the “Fondazione Laboratorio
Mediterraneo“ of Naples.
Moroccan writer and media expert Bouchra Boulouiz and Ismail
Alaoui, editor in chief of Moroccan daily ““Al Bayane““ were
among the participants. Their country has implemented a series
of reforms recently starting from the Family Code that today
gives many rights to women after a battle lasted 40 years. But,
according to Boulouiz and Alaoui, there are still too many
differences between the West and Islam as far as the technology
development related to mass-media.
““On one hand there“s the Western World super-computerized
and on the other an Islam that is still at an early stage of
communication where only radio and tv have a strong impact
compared to newspapers““, said Boulouiz. ““Within Islam the
technological revolution did not have a catalytic role for the
lack of a cultural movement inherent at its revival. So today we
have a dual vision of the world: democracy and communication on
one side and the lack of a dialogue on the other““.
According to the editor in chief Alaoui, the reform of the
Moroccan Family Code has helped to take a step forward in the
women“s rights of defence. ““Women are the only one who can
improve society because they give an impulse to the evolution of
the human rights of defence““, he underlined. ““Modernity of
Islam is about an internal effort and women can help us support
and improve the values of democracy““, he added.

Torna indietro
***
***
***
* *