Il logo della Fondazione Mediterraneo

Condividiamo valori
Combattiamo le ineguaglianze
Costruiamo la pace

Il nostro portalevideo
 Inglese Francese Italiano 
*

Home page

*
*
*

Chi siamo

*
*
*

La Rete

*
*
*

Le Sedi

*
*
*

Le Attività Svolte

*
*
*

La Maison de la Méditerranée

*
*
*
Le Attività
*
In programma
Svolte per Anno
   1994 - 2010
Svolte per Aree
   tematiche
Elenco generale
Attività delle Sedi
Pubblicazioni
 
* *
EUROMED: LUSSEMBURGO SI FARAŽ PROMOTORE DEL DIALOGO
LUNEDIŽ DECISIONE MINISTRI SU 2005 ANNO DEL MEDITERRANEO

(ANSAMED) - LUSSEMBURGO, 26 NOV - Il Lussemburgo, che dal
primo gennaio 2005 assumeraŽ la presidenza di turno dellŽUe, si
impegneraŽ per promuovere il dialogo euromediterraneo. In questa
ottica, alla riunione dei ministri degli Esteri dei Paesi
euromediterranei che si terraŽ allŽAja lunediŽ prossimo,
sosterraŽ la proposta di fare del 2005 lŽanno del Mediterraneo.
Sono queste le indicazioni raccolte da Michele Capasso,
presidente della Fondazione Laboratorio Mediterraneo e capofila
della rete italiana della Fondazione Anna Lindh per il dialogo
tra le culture, nel corso dei colloqui avuti con le autoritaŽ
lussemburghesi in occasione dellŽinaugurazione, nellŽabazia di
Neumuster, della mostra itinerante Žstracciando i veliŽ.
Negli incontri con il grand duca Henri e il ministro della
cultura Froncoise Biltgen, Capasso ha sollecitato una azione
significativa da parte del Lussemburgo durante il suo semestre
di presidenza dellŽUe per favorire lo sviluppo del dialogo
euromediterraneo raccogliendo unŽampia disponibilitaŽ a
collaborare per la realizzazione di varie iniziative.
CioŽ, ha detto Capasso ad Ansamed, consentiraŽ di organizzare
durante il semestre lussemburghese, tra lŽaltro, un grande
concerto e un Forum della societaŽ civile, due iniziative
finalizzate a sviluppare e rendere piuŽ facile il dialogo tra le
culture dei Paesi che si affacciano sul Mar Mediteraneo.
Nel novembre del 2005 ricorreraŽ il decennale dellŽavvio del
cosiddetto Žprocesso di BarcellonaŽ lanciato dai partner Ue per
promuovere lŽintegrazione dei Paesi dellŽarea euromediterranea.
Un processo che dovrebbe condurre, nel 2010, alla costituzione
di unŽarea di libero scambio.
Il prossimo anno saraŽ quindi scandito da manifestazioni di
vario genere destinate a ricordare e rilanciare un progetto
politico, economico e sociale che potrebbe ora trarre nuova
linfa da eventuali evoluzioni positive del processo di pace in
Medio Oriente.(ANSAMED).


EUROMED: LUXEMBOURG TO PROMOTE DIALOGUE IN THE AREA
EU MINISTERS TO DECIDE ON 2005 ŽYEAR OF MEDITERRANEANŽ

(ANSAMED) - LUXEMBOURG, NOVEMBER 26 - Luxembourg, the country
to hold the EUŽs presidency from January 2005 until the end of
June, is willing to undertake the promotion of the
Euro-mediterranean dialogue. That is the reason why, at the next
Euro-mediterranean Ministerial meeting to be held in The Hague
on Monday, Luxembourg will give its support to the proposal of
celebrating 2005 as Žthe year of the MediterraneanŽ.
This is what emerged from the talks between Michele Capasso,
President of the Mediterranean Laboratory Foundation and
coordinator of the Italian network at the Anna Lindh Foundation
for the Dialogue of Cultures, and Luxembourg authorities held in
the occasion of the opening of the exhibition ŽTearing the
veilsŽ.
During the meeting with the Grand Duchy Henry and the
Minister of Culture Francoise Biltgen, Capasso urged from
Luxembourg EUŽs presidency a significant involvement in the
promotion of the Euro-mediterranean dialogue and the launching
of several initiatives.
ŽŽA big concert and a Forum of Society have already been
planned - Capasso explained to Ansamed - Two initiatives aimed
at developing the communication among the countries of the
shores of the MediterraneanŽŽ.
In November 2005 falls the 10th anniversary of the Barcelona
Process, launched by 15 Foreign Ministers of the EU and 12
prospective Partners from the MediterraneanŽs southern and
eastern shores with the aim to create a Free Trade Area by
2010.(ANSAMED).

2004-11-26 12:27:00 NNNN

Torna indietro
***
***
***
* *